LA CULLA NECESSARIA

parva2

Che pace ritrovo a casa mia dopo essere stata all’inferno.
Che dolcezza tutt’attorno a me.
Mi muovo in essa e faccio le cose con abbandono, indolenza, confidenza, conforto.
Mi guardo attorno da otto giorni soltanto e vedo colori gentili, sento suoni tenui di città lontana, la luce del parco, la compagnia del treno, l’odore di erba, il calore dell’estate che tra una settimana sarà.
Che spazio che trovano i miei pensieri, ci stanno tutti.
La pace di casetta mia non riesco a descriverla, bisogna solo provarla, quando troppo a lungo non ci si è sentiti protetti, accolti, familiari.
Siamo a misura l’un l’altra, siamo in sintonia perfetta, mi culla e la curo.
La mia casa è femmina ed è un’amica solida.
Ero così lontana da me da non capire minimamente che tutto questo mi mancava.
Da morire.

Melania Emma

Pubblicato da

Melania Emma

www.melaniaemma.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.