UTILIZZATE UNA FRASE INTERIORE

Nelle vittime, il semplice contatto con un manipolatore aumenta il livello di stress. Questo si manifesta sottoforma di collera, frustrazione, ansia, paura o qualsiasi altra emozione negativa. Su una scala soggettiva da 0 a 10, le vittime valutano le loro emozioni e sentimenti negativi tra 8 e 10. A questo livello di intensità emotiva, la parte prefrontale del cervello, ossia quella che riflette consapevolmente, NON È PIÙ ATTIVATA COMPLETAMENTE. Di conseguenza molte persone non riescono a trovare la risposta giusta al commento tossico.
Un mezzo antistress di emergenza consiste in questo: abbiate in mente UNA FRASE DI RICHIAMO che vi ricordi la qualità subdola, tossica, miserevole, patologica o malata del manipolatore che avete di fronte a voi, al telefono o che vi scrive. Poi aggiungeteci un’auto-ingiunzione per non perdere la vostra concentrazione né il vostro asse di stabilità.
Ecco qualche esempio:
– So chi sei, ma tu non sai che io so.
– Ti ho scoperto, non me la fai.
– Ho capito il tuo gioco, non attacca più.
– Oramai ti conosco, non mi impressioni più.
– Ho capito chi eri, non mi fai più pietà.

Sta a voi trovare quella che meglio vi aiuta. Testatela in situazioni reali. Valutatene l’efficacia sul piano delle vostre emozioni. Se queste, sin dall’inizio non raggiungono subito l’intensità di 9 o 10, si tratta di una formula efficace. Non aspettatevi di eliminare tutte le emozioni negative, ritrovandovi ad uno stadio di 0 su 10.
In effetti penso sia preferibile mantenere una certa vigilanza con queste persone tossiche, anche se si tratta di vostro padre e di vostra madre. L’autenticità e la spontaneità non sono più consentiti, né più lo saranno. Questa frase interiore deve rimanere silenziosa e mai divulgata al manipolatore. Si tratta di un’arma segreta.
(Tratto da “Genitori manipolatori” di Isabelle Nazare-Aga, pag. 229)

Pubblicato da

Melania Emma

www.melaniaemma.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.