UOMINI SOLI

Spezzare una lancia. Si dice cosi? Questo post sarà impopolare e scivolerà via, ma due parole per gli uomini le vorrei dire. Per quelli esenti dal maschilismo. Troppo esenti. E come li chiamiamo? Femministi, empatici, eterni figli, dipendenti affettivi? O anche figli soli di madri-piovre, figli inascoltati di padri ammutoliti, fratelli soli in famiglie matriarcali, a loro volta forse padri e mariti di altrettante realtà matriarcali, affidati, appartati, rasenti ai muri. Soli. Troppi. Non hanno amici, né accanto qualche maschile sano che li faccia sentire autorizzati ad alzare la testa. Troppi. Sono uomini che non gridano, che non contrastano, che aborrono la fatica della lotta, perché è in gioco troppo di quanto temono di perdere. Così lo chiamano in troppi: perdere. Ci sono uomini vessati da noi donne, che per un po’ di ore coi figli piccoli fanno buon viso alla peggiore delle compagne. Uomini che la legge ancora non tutela, perché “la madre è sempre la madre” e alcune donne, di questo privilegio, abusano alla grande. E cosa diciamo degli uomini picchiati? Oh, tra i tanti titoli sul femminicidio, si confondono molto bene le donne violente, abusanti, manipolatrici, carnefici…eppure la donna che picchia e l’uomo che non si ribella, è una realtà. Ma non c’è voce a questo, perché un uomo di questi non grida, si vergogna, si annulla piuttosto. E la legge non arriva. E non tocco il tema giuridico della P.A.S. sennò facciamo notte. Quel che intendo dire è che un uomo che non può e non sa parlare, è pericoloso solo a sé stesso. È una bomba che detona al suo interno, che sorride all’esterno e che puzza di bile. E sono veramente troppi. Che dire loro se non di chiedere aiuto? Mettere da parte l’orgoglio e chiedere aiuto, alzare la voce, prima di ammalarsi. Ecco.

Melania Emma

Pubblicato da

Melania Emma

www.melaniaemma.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.